Per il reclutamento prediligeva i profili degli uomini, chiuso nel 2017

Ci sono due notizie, una bella e una brutta.

Quella brutta è che gli algoritmi alla base dell’Intelligenza Artificiale apprendono dagli eventi passati e presenti e quindi tendono a perpetuare e amplificare i bias preesistenti, se non ricevono istruzioni diverse.

La buona notizia è che l’Intelligenza Umana, il discernimento, consente di individuare il bias e correggerlo. In questo caso anche di fare un passo indietro se necessario.

leggi l'articolo completo da fonte: Redazione ANSA - ROMA

Anna Abbate

Utilizziamo i cookie per rendere l'esperienza dei nostri visitatori la migliore possibile. Per fare questo utilizziamo i cookies. Per sapere come operiamo e come rimuovere i cookies ti invitiamo a vedere la nostra Privacy Policy.