"Il compito delle neuroscienze è di spiegare il comportamento in termini di attività del cervello. Come può il cervello dirigere i suoi milioni di singole cellule nervose per produrre un comportamento, e come possono essere queste cellule influenzate dall'ambiente? L'ultima frontiera della scienza della mente, la sua ultima sfida, è capire le basi biologiche della coscienza, ed i processi mentali attraverso cui noi percepiamo, agiamo, impariamo e ricordiamo." (cit. "Principi di Neuroscienze" Eric Kandel).

Le neuroscienze quindi ci spiegano con quali meccanismi funziona la nostra mente e ci permettono quindi di capire meglio i nostri comportamenti e quelli delle persone che sono in relazione con noi.

Tutta la vita aziendale si basa su relazioni tra Persone: la comprensione dei meccanismi che stanno alla base dei comportamenti non è solo una competenza strategica del Manager, ma anche un fattore abilitante per poter effettivamente esercitare quell’equilibro tra lavoro e vita personale che – nell’era della digitalizzazione e globalizzazione – diventa una necessità fisica e psichica.

Possiamo individuare degli ambiti prioritari in cui le conoscenze legate alle neuroscienze entrano nella vita aziendale: il Recruitment, la Formazione e lo Sviluppo, la Comunicazione e il Marketing: ma in realtà ogni comportamento quotidiano in Azienda può essere compreso, schematizzato e perfezionato se si comprendono i meccanismi celebrali che ne stanno alla base.

La nostra educazione, istruzione ed esperienza professionale ci fa attivare schemi mentali ripetitivi in ogni circostanza: in pratica attiviamo sempre uno schema consolidato in quanto risulta il meno dispendioso da un punto di vista di energie mentali e il meno rischioso.

Il comprendere quanto accade nella nostra mente ci consente di avere un atteggiamento più aperto al cambiamento e quindi sia di perseguire in modo nuovo e più efficace gli obiettivi aziendali, sia di generare in noi e negli altri una sensazione di equilibrio e benessere.

Per ampliare la “cassetta degli attrezzi” del Manager Hr risulta quindi utile apprendere le basi dei meccanismi neuroscientifici e come la conoscenza di questi possa essere indirizzata ad una miglior gestione delle Risorse sia Personali che Aziendali.

I consistenti investimenti tecnologici che si stanno facendo a livello mondiale per creare tecnologie e software (dalla gestione del Recruitment alle campagne di Marketing) che utilizzano queste logiche sono la miglior prova della necessità e urgenza di inserire le competenze neuroscientifiche nei programmi formativi.

 

Utilizziamo i cookie per rendere l'esperienza dei nostri visitatori la migliore possibile. Per fare questo utilizziamo i cookies. Per sapere come operiamo e come rimuovere i cookies ti invitiamo a vedere la nostra Privacy Policy.